Chissà quante volte avete aperto una zucca per cucinarla ed avete estratto i suoi semi, incerti se gettarli o se utilizzarli in qualche modo. Ebbene, i semi della zucca sono un concentrato di nutrienti salutari che vale la pena incorporare nella propria dieta. Naturalmente non è necessario cercare le zucche per produrseli, in quanto in commercio esistono semi di zucca crudi e non tostati pronti per essere utilizzati nelle vostre giornate.

Ma perché consumarli? Ecco qui 5 benefici che si ottengono utilizzando questi preziosi semi:

1. I semi di zucca aiutano a potenziare le difese immunitarie e a rallentare l’invecchiamento

Grazie al loro contenuto di omega 3,  zinco e ferro, possono aiutare a fortificare le difese immunitarie, oltre a rallentare l’invecchiamento. Gli acidi grassi omega-3 possono proteggere le membrane cellulari, mantenendo in salute le cellule della pelle.

2. I semi di zucca aiutano nel processo di dimagrimento

Sono ricchi di nutrienti e di fibra, che aiuta a rimanere sazi più a lungo, dando così un supporto al dimagrimento. Inserire un cucchiaio di semi di zucca come spuntino di metà mattina o di metà pomeriggio può essere un’ottima strategia per arrivare ai pasti principali più soddisfatti  e questo può essere un aiuto per la linea.

3. I semi di zucca sono utili per i diabetici

Secondo uno studio di Critical Review in Food Science and Nutrition, i semi di zucca e i loro componenti dietetici possiedono proprietà ipoglicemizzanti e potrebbero aiutare a mantenere il controllo glicemico. La ricerca suggerisce che semi di zucca aiutano a migliorare la regolazione dell’insulina nei diabetici e diminuiscono lo stress ossidativo. Essendo una ricca fonte di proteine ​​digeribili, aiutano a stabilizzare i livelli di zucchero nel sangue.

4. I semi di zucca hanno proprietà antinfiammatorie

E’ nota la proprietà di questi semi di agire come degli antinfiammatori naturali, utili anche per attenuare i dolori  articolari.

5. I semi di zucca migliorano l’umore e favoriscono il sonno

Questi semi contengono triptofano, un amminoacido che viene convertito in  serotonina, l’ormone del benessere, che ha un  effetto calmante e può ridurre lo stato depressivo e che favorisce un buon sonno ristoratore.

La cosa importante è non eccedere, se non si vogliono ottenere effetti contrari a quelli descritti: un cucchiaio di questi semi sono sufficienti (e fare attenzione a non introdurre più di un altro cucchiaio al giorno di altri semi oleosi o frutta a guscio).

Se volete approfondire i concetti di una sana alimentazione, che fa bene a corpo e mente, potete leggere e mettere in pratica il libro “Psicoalimentazione, nutrire il corpo e la mente”, scaricabile subito CLICCANDO QUI.