Il barbecue estivo è considerato una divertente occasione per stare con gli amici, senza alcuna conseguenza sull’ambiente. Ma cosa fare se si scopre che genera invece un importante impatto ambientale?
Secondo un gruppo di scienziati del Regno Unito, guidati dall’Università di Manchester, che studiano l’impatto delle scelte alimentari sull’ambiente, un tipico barbecue estivo per quattro persone rilascia nell’atmosfera più gas serra di un viaggio in auto di circa 130 km.
Gli studiosi, provenienti da tutto il Regno Unito, si sono riuniti per far luce su come le decisioni dei consumatori sulla dieta e sulle nuove tecnologie potrebbero contribuire a ridurre il riscaldamento globale.
Gli scienziati hanno calcolato che un tipico barbecue “equivarrebbe ad oltre 200 palloncini di anidride carbonica per persona, mentre un barbecue vegano, dove la carne è stata sostituita con salsicce vegane, il formaggio con la cipolla, il burro con la verdura – ridurrebbe le emissioni all’equivalente di circa 80 palloncini di anidride carbonica per l’intero pasto, che corrisponde alla guida di circa 12 chilometri a persona, ed è molto meno della metà delle tipiche emissioni di un barbecue.
Ecco quindi come, da piccole scelte nel quotidiano, possiamo noi stessi apportare un contributo al nostro meraviglioso pianeta.