Quando pensiamo all’abbronzatura, di solito ci vengono in mente creme e lozioni da spargere sulla pelle. Ma ciò che introduciamo all’interno del corpo è forse ancora più importante di quello che mettiamo fuori. Questo significa che la scelta del cibo prima di esporsi al sole è fondamentale: oltre che aiutarci ad avere un colore più bello, alcuni alimenti ci aiutano infatti a mantenere la pelle sana al di là della sua apparenza. La cosa ancor più interessante è che, mentre ci permettono di abbronzarci meglio, alcune sostanze presenti in certi cibi ci aiutano anche a prevenire e a proteggerci dal cancro. Sì, perché alcuni pigmenti come il beta-carotene sono un toccasana per la nostra pelle: trasformandosi in vitamina A nel nostro corpo, apportano i numerosi benefici di questa molecola, fondamentale per la salute delle unghie, per le difese immunitarie, per prevenire l’invecchiamento della pelle e proteggerci da alcune patologie, tenendo sotto controllo le cellule cancerose.



Naturalmente troppo sole può danneggiare la pelle e creare rughe e macchie scure, ma con le giuste precauzioni (ricordandoci di non stare ore ed ore sotto il sole estivo) e alcuni supercibi, possiamo usufruire dei molteplici benefici delle radiazioni solari (non da ultimo il fatto che sono le responsabili della produzione della vitamina D da parte della nostra pelle).
Come regola generale, mangiamo innanzitutto quelli che sappiamo essere cibi salutari, evitando i raffinati, i piatti pronti, i cibi con zucchero aggiunto (anche fruttosio o sciroppo di mais), e ricordandoci di bere semplice acqua naturale durante il giorno per rimanere idratati e per eliminare più facilmente le scorie. Detto questo ecco gli alimenti che possono aiutarti durante l’estate.



  • Carote: contengono circa l’87% di acqua e sono ricche di sali minerali (potassio, calcio, magnesio), fibra, ma soprattutto sono pregevoli per l’elevata presenza di carotene (o provitamina A), che aiuta anche a rinforzare la vista, ed in particolar modo la visione crepuscolare. Le carote possiedono tantissime proprietà: per esempio aiutano a rafforzare le difese immunitarie, ma anche a regolarizzare la funzione intestinale, avendo proprietà sia antidiarroiche che lassative. Ciò non è una contraddizione, poiché mangiate crude hanno il potere di fermare la diarrea, cotte favoriscono invece l’evacuazione. Non dimentichiamo poi la spinta che ci danno per favorire l’abbronzatura ed il loro contributo nel prevenire l’invecchiamento della pelle.
  • Albicocche: anche le albicocche sono ricche di provitamina A, utili dunque per abbronzarsi, per chi ha problemi alla vista, ma anche per la rigenerazione della pelle. Per l’insieme dei molti minerali e vitamine ben armonizzati tra loro, le albicocche hanno proprietà antianemiche, rimineralizzanti, toniche, rinfrescanti, antidiarroiche (allo stato fresco), lassative (allo stato secco). Sono indicate negli stati depressivi e contro l’insonnia.
  • Altri alimenti estivi ricchi in carotenoidi: meloni, pomodori, spinaci, pesche, peperoni.
  • Mandorle: le mandorle sono particolarmente buone per la pelle, contenendo magnesio, acidi grassi Omega 3 e vitamina E. Naturalmente devono essere non tostate né salate e devono essere consumate nella giusta quantità, nella dose massima di 10 al giorno.



Non dimenticare poi di tenere la tua pelle idratata anche dall’esterno: ottimo può essere utilizzare su tutto il corpo l’olio di cocco biologico. Tra l’altro, aiuta ad assorbire una minima parte delle radiazioni nocive del sole (circa il 30%, quindi non va bene per le ore centrali in piena estate), senza bloccare la produzione di vitamina D da parte della pelle.