Le camminate nella macchia mediterranea in autunno riservano piacevoli incontri: uno di questi è il corbezzolo, i cui frutti dolci iniziano con una sfumatura di giallo e diventano di un bel rosso acceso via via che maturano.

Oltre ad essere molto buono, questo piccolo frutto riserva delle proprietà terapeutiche, visto che è un’ottima fonte di vitamine e antiossidanti naturali ed è molto ricco di vitamina C: pensa che 100 gr di frutti ne contengono ben 180 mg, quindi circa tre volte la quantità che si può trovare in un’arancia!

Le bacche rosse del corbezzolo contengono:

  • Vitamina C
  • Fibra alimentare
  • Pectina (adatta alla preparazione di gel e gelatine)
  • Zuccheri facilmente digeribili (elevate quantità di fruttosio e glucosio e basse quantità di saccarosio)
  • Piccole quantità di proteine
  • Piccola quantità di lipidi
  • Potassio
  • Calcio (molto più che in altre bacche)
  • Magnesio
  • Sodio
  • Ferro 
  • Zinco
  • Rame

Le proprietà del corbezzolo

Proprietà antisettiche

Il corbezzolo è principalmente apprezzato per le sue proprietà antisettiche nei confronti delle vie urinarie, inoltre è un blando diuretico. Con l’infuso di foglie di corbezzolo si possono ottenere notevoli benefici in caso di cistite e infiammazione della vescica: basta utilizzare 6-7 grammi di foglie per ogni tazza d’acqua, lasciandole in infusione per 15 minuti.

Proprietà antitumorali

Contengono quantità significative di sostanze fitochimiche che aiutano a ridurre il rischio di cancro, ma anche di malattie coronariche e altre malattie degenerative. Questi effetti sono principalmente attribuiti alla capacità antiossidante dei polifenoli presenti nelle bacche.

Proprietà antinfiammatorie

La composizione nutrizionale del frutto del corbezzolo fa sì che le bacche abbiano ottimi effetti antinfiammatori sull’intestino e sul fegato. La presenza di beta-carotene, pigmenti colorati nella polpa con proprietà antiossidanti, aiuta a ridurre l’infiammazione.

Come usare il corbezzolo

Il modo migliore per mangiare il frutto è coglierlo dall’albero e consumarlo subito. È facilmente deperibile, per cui quando viene portato a casa va mangiato nel giro di pochissimo tempo. Con le dolci bacche si può anche preparare una composta. Ecco la ricetta che utilizzo io, naturalmente dolce, senza l’aggiunta di zucchero.

 

 

Composta di corbezzolo senza zucchero

Ingredienti

500 grammi di frutti di corbezzolo
1 mela
1/2 limone (succo)
1 fettina di zenzero grattugiata
circa mezzo bicchiere d’acqua

Preparazione

In una pentola inserire le bacche di corbezzolo sciacquate, la stecca di cannella, lo zenzero grattugiato, la mela a pezzetti, l’acqua e il succo di limone. Mescolare bene. Portare a ebollizione a fuoco medio. Abbassare il fuoco e far sobbollire per circa 30 minuti, fino a quando la composta si condensa. Frullare con un frullatore a immersione. Versare la marmellata nei vasetti sterilizzati, chiudere subito il coperchio e capovolgere il vasetto per creare un vuoto sterile. Conservare in frigorifero.

Se si ha a disposizione la macchina del pane, mettere gli ingredienti nel cestello e impostare il programma “marmellata”.

 

Se vuoi approfondire il metodo, le ricette e scoprire un nuovo modo per stare bene, puoi acquistare subito il videocorso “Ritrova te stessa” o leggere il libro “Psicoalimentazione, nutrire il corpo e la mente” che puoi avere direttamente sui tuoi dispositivi mobili, IPhone, I-Pad, computer. Per saperne di più e acquistarli con lo sconto, clicca sulle foto qui sotto.