Perché è difficile dimagrire e mantenere nel tempo il peso forma?

La parte più impegnativa quando si raggiungono dei risultati è quella di persistere nelle scelte fatte. Ma anche durante il percorso che ci porta verso il dimagrimento ci possono essere dei cali di motivazione che ci fanno riacquisire il peso perso e abbassano la nostra autostima.
Lo sapevi che questo può essere dovuto al fatto che hai esaurito la quantità di forza di volontà che hai a disposizione giornalmente? Sì, perché la motivazione è come un combustibile che mettiamo in un serbatoio limitato: se non stiamo attenti e non ci fermiamo ad osservare cosa accade dopo un po’ che procediamo, la nostra automobile potrebbe andare in riserva ed esaurire tutto il carburante.

 

 

I sottrattori della forza di volontà

Ci sono studi che hanno dimostrato che la forza di volontà è una risorsa finita e che ci sono durante la giornata dei sottrattori di questa risorsa che alla fine “svuotano il serbatoio”. Tra questi, secondo gli studi di Roy F. Baumeister, c’è l’attività mentale del prendere decisioni. Se sei a dieta e passi l’intera giornata a prendere decisioni pesanti a lavoro, alla fine avrai molta più difficoltà a dire no a quel dolcetto che ti propone qualche collega o che ti aspetta a casa nella dispensa.
Esercitare troppo autocontrollo è un altro sottrattore. Ritornando al tema della dieta, se durante il giorno hai usato il tuo autocontrollo in altri ambiti, come per esempio non rispondere male al tuo partner, oppure non gridare contro i tuoi bambini rumorosi, alla fine ti ritroverai con il serbatoio vuoto. Questo ti impedirà di continuare a mantenere alta l’attenzione verso il tuo schema alimentare.
Anche un calo di zuccheri ti sottrae l’energia per nutrire la tua motivazione. Seguendo le regole della Psicoalimentazione, il calo di zuccheri sarà sicuramente meno evidente, ma nel caso ti sentissi esaurito, potresti consumare un po’ di frutta così ricca di glucosio che può aiutare a riempire il tuo serbatoio.
Attenzione anche allo stress: se non ben gestito ti può rapidamente prosciugare ogni riserva.

 

 

Come rafforzare la propria forza di volontà?

Molti studi hanno comunque dimostrato che la forza di volontà può essere migliorata. Ecco qui alcuni punti:

  • Impara a gestire lo stress: mindfulness, meditazione, camminate rilassanti nella natura, un bagno caldo, possono permetterti di avere a disposizione una maggiore forza di volontà da gestire e riempire di nuovo il tuo serbatoio;
  • Dormi a sufficienza: 7-8 ore per notte, cercando di anticipare l’ora in cui vai a letto e alzandoti prima la mattina. La privazione del sonno è una sorta di stress cronico che altera il modo in cui il corpo e il cervello utilizzano l’energia;
  • Ritagliati degli spazi solo per te: anche solo 20-30 minuti possono aiutarti a ricentrarti e a ricaricarti;
  • Fai esercizio fisico regolare: praticare un’attività che sia rilassante e che impieghi la tua piena presenza, come lo yoga, può apportare notevoli benefici alla tua forza di volontà;
  • Segui i consigli della Psicoalimentazione: un’alimentazione sana, naturale, meno elaborata e “viva” rende l’energia più disponibile per il cervello e può migliorare ogni aspetto della forza di volontà.

Esercitati e continua con questo percorso. Se vuoi approfondire i modi per automotivarti, puoi acquistare subito il corso “Ritrova te stessa”, che trovi CLICCANDO QUI. Puoi anche scaricare ora il libro “Psicoalimentazione, nutrire il corpo e la mente”, che puoi trovare CLICCANDO QUI. Intanto continua ad esercitarti anche sulle altre abitudini che abbiamo analizzato, la #1, la #2, la #3 e la #4 (cliccando sui numeri le ritrovi).