Il cumino è conosciuto e usato dall’uomo da migliaia di anni. È coltivato nel Medio Oriente, nel Mediterraneo, in India e in Cina e viene usato negli alimenti e per produrre profumi. È anche un rimedio popolare nella medicina tradizionale e per una buona ragione, visto che racchiude molti benefici per la salute in pochi piccoli semi. Il cumino amaro è infatti ampiamente utilizzato nella medicina tradizionale per trattare una serie di malattie dalla vitiligine all’iperglicemia. È considerato antiparassitario e antimicrobico e la scienza ha confermato il suo uso per ridurre la febbre o come antidolorifico. Una nuova ricerca pubblicata sulla rivista ad accesso aperto BMC Complementary and Alternative Medicine di BioMedCentral mostra che questa umile spezia contiene anche alti livelli di antiossidanti:  queste sostanze (chiamate apigenina e luteolina) impediscono ai piccoli radicali liberi che attaccano le cellule sane di avere successo. Gli antiossidanti ti aiutano a sentirti più sano ed energico e a rallentare il processo di invecchiamento della pelle.

Ma vediamo nel dettaglio 5 ottime ragioni per utilizzare il cumino nei nostri piatti.

 

 

1. Il cumino è antinfiammatorio

I principi attivi dei semi di cumino hanno un effetto antinfiammatorio e antisettico. Ciò significa che se hai dolore o infiammazione che scatenano altre condizioni, il cumino nella tua dieta può contrastare gli effetti.

2. Il cumino ha proprietà antibatteriche

La ricerca ha dimostrato che il cumino può aiutare a uccidere alcuni batteri patogeni. In laboratorio, è stato dimostrato che il cumino limita la crescita di microrganismi, incluso Escherichia coli, un batterio che può causare intossicazione alimentare. Le sue proprietà antibatteriche potrebbero spiegare perché le persone hanno tradizionalmente usato il cumino come conservante.

3. Il cumino aiuta a perdere peso

Il cumino può essere utile per le persone che cercano di gestire il proprio peso corporeo. Uno studio del 2015 che ha coinvolto adulti in sovrappeso ha confrontato gli effetti dimagranti del cumino con quelli di un farmaco per la perdita di peso e di un placebo: dopo 8 settimane, i ricercatori hanno scoperto che sia il gruppo che aveva usato il cumino che quello che aveva utilizzato i farmaci per il dimagrimento hanno perso quantità significative di peso. Le persone nel gruppo del cumino hanno anche sperimentato una diminuzione dei livelli di insulina. Un altro studio del 2014 ha rilevato che le donne con sovrappeso e obesità che hanno consumato 3 grammi di polvere di cumino nello yogurt ogni giorno per 3 mesi hanno avuto una riduzione significativa del peso corporeo, della circonferenza vita e del grasso corporeo.

 

 

4. Il cumino aiuta a trattare le emorroidi

Il cumino è una ricca fonte di fibre alimentari, presenta proprietà carminative, antimicotiche e antimicrobiche. Gli oli essenziali presenti nel cumino  agiscono come un lassativo naturale, aiutano a curare infezioni o ferite nel sistema escretore e alleviano le emorroidi.

5. Il cumino tratta l’anemia

L’anemia è una condizione caratterizzata da carenza acuta di ferro, uno dei minerali più vitali che svolge un ruolo chiave nel corretto funzionamento del corpo ed è essenziale nella formazione dei globuli rossi. Un basso apporto di ferro si traduce anche in bassi livelli di energia. Il cumino contiene elevate quantità di ferro, che può aiutare nel trattamento dell’anemia. Sapevi che un cucchiaio di cumino intero contiene 22 milligrammi di ferro?

Ed ora una semplice ricetta in cui questa spezia è veramente importante: l’hummus di ceci, tratta dal libro Psicoalimentazione, nutrire il corpo e la mente, scaricabile in versione digitale cliccando qui.

Hummus di ceci

Ingredienti
250 gr di ceci lessati
2 cucchiai di tahin (crema di sesamo)
Il succo di un limone
mezzo cucchiaino di cumino
2 cucchiai di olio
1 spicchio di aglio
1 cucchiaino di semi di sesamo
1 pizzico di sale marino integrale

Preparazione
Schiacciare l’aglio, mettere tutto, tranne i semi di sesamo, nel bicchiere del frullatore a immersione e frullare bene fino ad ottenere una crema omogenea. Adagiare sul piatto spolverando con i semi di sesamo.

 

Se vuoi conoscere la Psicoalimentazione e le sue ricette, scarica subito il libro Psicoalimentazione, nutrire il corpo e la mente.