Un’insalata è sempre un ottimo modo di iniziare il pasto: migliora la digestione, abbassa il carico glicemico del pasto, dà un senso di sazietà e di soddisfazione maggiori. Ecco qui dunque un apripasto a base di lattuga e di barbabietola, in cui ho inserito anche degli anacardi, il tutto condito con una citronette. Prima di passare alla ricetta, vediamo insieme le proprietà della barbabietola.

Barbabietola

Le barbabietole crude sono succose, dolci e croccanti.  Ricca di acqua, di vitamine C, A, gruppo B, la barbabietola contiene anche sali minerali: potassio, manganese, magnesio, ferro e fosforo. Il contenuto di B9 (acido folico) è elevato, e può perdersi a causa della cottura. Ha proprietà remineralizzanti ed esercita una blanda azione sedativa sul sistema nervoso e antinfiammatoria sull’apparato digerente. A causa dell’elevato contenuto di acido ossalico, è sconsigliata (sia cruda che cotta) nei casi di calcolosi renale.

Ma ecco qui la ricetta.

Ingredienti per l’insalata (per 2 persone)

6 foglie di lattuga
1 barbabietola
10 anacardi

Preparazione

Lavare le foglie della lattuga e adagiarle nell’insalatiera. Sciacquare la barbabietola per togliere i residui di terra e sbucciarla. A questo punto si può fare a dadini oppure spaghettarla, utilizzando l’apposito attrezzo (QUI puoi vedere di cosa si tratta). Per questa operazione, basta mettere la barbabietola nell’apposito affetta verdure e girare la manovella. Unire lattuga e barbabietola e cospargere l’insalata ottenuta con gli anacardi. A questo punto aggiungere il condimento.

Ingredienti per il condimento

succo di mezzo limone non trattato
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
sale marino integrale q.b.
pepe nero macinato q.b.

Preparazione

Spremere il mezzo limone, passare il succo attraverso un colino e metterlo in una tazza insieme al sale e al pepe. Girare bene con una piccola frusta o con una forchetta. Aggiungere l’olio e continuare ad emulsionare finché il condimento non sarà omogeneo.
A questo punto versarlo sull’insalata.