Ecco arrivato dicembre, che è anche il mese degli eccessi alimentari, con le grandi mangiate dei giorni di Natale, e non solo. Naturalmente non posso che invitarvi alla sobrietà, per non piangere poi lacrime di coccodrillo 🐊😉
In questo link potete trovare un articolo su come “sopravvivere alle feste di Natale”, ma intanto vi racconto cosa potete mettere nelle vostre tavole per ravvivarle con i colori della frutta e della verdura. In fondo all’articolo trovate anche le proprietà di un ortaggio tipico di questo periodo: il topinambur. Lo conoscete?

Frutta

Arancia, cachi, kiwi, limone, mandarino, mandarancia, mela, mela cotogna, pera, pompelmo.

Verdura

Barbabietole, broccoli, carciofi, cardi, carote, cavolfiori, cavolo cappuccio, cavolo verza, cavolini di bruxelles, cicoria e cicorino, coste, crauti, erbette, finocchio, indivia, patate, porro, radicchio, rafano, rapa, ravanello, sedano, sedano rapa, spinaci, scorzobianca e scorzonera, tarassaco, topinambur, valerianella, zucca.

Vediamo adesso le proprietà dei topinambur.

Il topinambur

I topinambur sono tuberi con forma molto varia, buccia generalmente rosata e polpa bianca. Hanno un sapore leggermente dolciastro e contiengono sali minerali, ma anche vitamine A, C ed alcune del gruppo B. Contengono anche inulina, sostanza che possiede numerose proprietà salutari per l’organismo. Inoltre aiutano ad abbassare il livello di assorbimento da parte dell’intestino del colesterolo nonché degli zuccheri, per cui sono molto indicati per i diabetici.

Le regole della Psicoalimentazione e le schede della frutta e della verdura secondo la stagionalità. Clicca sulla foto per scaricarlo subito.

 

Colazione da re: la crema Budwig. Nel libro anche in versione natalizia. Clicca sulla foto per saperne di più.