Secondo un nuovo studio condotto dalla Harvard TH Chan School of Public Health e pubblicato online l’8 gennaio 2020 su BMJ, ci sono cinque abitudini che a mezza età possono aumentare gli anni vissuti in salute,  liberi da diabete di tipo 2, malattie cardiovascolari e cancro: seguire una dieta sana, allenarsi regolarmente, mantenere un peso corporeo sano, non bere troppo alcol e non fumare.
“Precedenti studi avevano scoperto che seguire uno stile di vita sano migliora l’aspettativa di vita complessiva e riduce il rischio di malattie croniche come diabete, malattie cardiovascolari e cancro, ma pochi studi hanno esaminato gli effetti dei fattori dello stile di vita sull’aspettativa di vita libera da tali malattie”, ha dichiarato il primo autore Yanping Li, ricercatore senior presso il Dipartimento di Nutrizione.

[the_ad id=”1202″]

“Questo studio fornisce una forte prova del fatto che seguire uno stile di vita sano può prolungare notevolmente gli anni in cui una persona vive libera da malattia”.

I ricercatori hanno esaminato 34 anni di dati di 73.196 donne e 28 anni di dati di 38.366 uomini e hanno scoperto che le donne che praticavano quattro o cinque delle sane abitudini all’età di 50 anni vivevano in media 34,4 anni in più libere da diabete, malattie cardiovascolari e cancro, rispetto ai 23,7 anni tra le donne che non praticavano nessuna di queste abitudini. Gli uomini che praticano quattro o cinque abitudini sane all’età di 50 anni hanno vissuto 31,1 anni liberi da malattie croniche, rispetto ai 23,5 anni tra gli uomini che non ne hanno praticata nessuna. Gli uomini che erano  forti fumatori, e gli uomini e le donne con obesità, avevano la più bassa aspettativa di vita libera da malattia.

[the_ad id=”1202″]

“Dati gli alti costi del trattamento delle malattie croniche, le politiche pubbliche volte a promuovere uno stile di vita sano migliorando il cibo e l’ambiente fisico contribuirebbero a ridurre i costi sanitari e migliorare la qualità della vita”, ha affermato l’autore senior Frank Hu, Fredrick J. Stare Professore di nutrizione e Epidemiologia e cattedra, Dipartimento di Nutrizione.

La psicoalimentazione ti migliora la vita. Clicca sulla foto!

Fonte: Harvard T.H. Chan School of Public Health