Le sorbe, piccoli frutti autunnali, sono ricche di proprietà e di gusto.

Il sorbo (Sorbus aucuparia) è una pianta tipica della macchia mediterranea: i suoi frutti, le sorbe (o sorbole) erano già molto apprezzate dagli antichi Romani e sono state usate nel corso del tempo come rimedi diuretici, vasodilatatori, antinfiammatori, antidiarroici e come fonte di acido ascorbico (vitamina C); in alcuni paesi sono state utilizzate anche per il trattamento di ostruzioni intestinali, varie malattie del fegato e della cistifellea.

Quali nutrienti ha il frutto del sorbo?

Questa piccola bacca contiene alti livelli di vitamina C, acido sorbico e fibra alimentare, ma soprattutto potenti antiossidanti. Le sorbe sono ricche di antociani, tannini, composti polifenolici e flavonoli, inclusi vari tipi di quercetina e rutina.¹

Quali sono le proprietà delle sorbe?

Questi piccoli ma concentrati frutti possono essere di aiuto in varie circostanze. Vediamo insieme 5 benefici.

1.Migliorano le difese immunitarie

La vitamina C presente in questi frutti agisce come un antiossidante naturale e aiuta anche a migliorare la produzione dei globuli bianchi. Dà  una spinta al sistema immunitario e questo ti aiuterà a prevenire le malattie, specialmente quando arriva la stagione del raffreddore e dell’influenza. Anche l’acido sorbico gioca un ruolo importante nell’alzare le difese.

2. Stimolano la digestione 

Ricche di fibre, le bacche di sorbo stimolano la digestione. Sono anche ricche di composti organici che aiutano a migliorare o alleviare i sintomi della diarrea.

3. Prevengono l’invecchiamento precoce

Gli antiossidanti di cui sono ricche le bacche di sorbo  possono aiutare a prevenire l’invecchiamento precoce e l’abbondanza di vitamina C, può aiutare a migliorare la sintesi di collagene mantenendo l’integrità della pelle.

4. Utili per sbloccare il muco persistente nella gola

Con le sorbe si può preparare un decotto che aiuta, grazie all’alto contenuto di acidi organici, a diluire e rimuovere il muco denso dalla gola, liberando così del catarro bloccato nella gola.

5. Sono benefici per la vista

Le bacche arancioni e rosse brillanti sono fonte di carotenoidi  e favoriscono la salute dell’occhio oltre a contribuire all’acuità visiva.

Come mangiare le sorbe

Si può mangiare la loro dolce polpa dal gusto caratteristico, oppure si possono essiccare (al sole o con un essiccatore casalingo) per consumarle come piccole prugne. Si prestano molto bene alla preparazione di una rossa gelatina o di splendide marmellate.

Precauzioni

L’esagerata assunzione di sorbe può causare nausea, mal di stomaco, diarrea, vomito, danni ai reni ed eruzioni cutanee.
Le bacche di sorbo selvatico appena raccolte possono infatti contenere una sostanza tossica chiamata acido parasorbico. Pertanto, moderati nell’ingestione e assicurati di conservarle bene, essiccandole o usandole cotte per marmellate. Questo eliminerà l’acido parasorbico e lo trasformerà in acido sorbico che ha l’effetto opposto.

Ti potrebbe anche interessare

Conosci il corbezzolo? Ecco le sue proprietà, i motivi per mangiarlo e una facile ricetta