Buongiorno a tutti, per la festa di Halloween ho preparato un piatto a base di zucca da leccarsi i baffi. Ma prima di darvi la ricetta, voglio farvi una domanda: sapete cosa rappresenta questa festa?
Anche se la notte di Halloween ha assunto ormai un carattere commerciale, bisogna ricordare che la sua origine risale ai tempi dei Celti in Irlanda, dove in questo giorno si celebrava Samhain, il capodanno celtico.
Il 1 novembre era dunque l’inizio del nuovo anno e, se ci pensiamo, per una popolazione che vive con i ritmi della terra questa data segna l’entrata della stagione più fredda. Per questo la morte era il tema principale di questa notte: durante l’inverno la vita sembra assopirsi, anche se il movimento continua sotto terra, dove, appunto, regnano i morti.
E quindi, vogliamo festeggiare anche noi? Io ho preparato un menù dai toni aranciati e questa vellutata con i fiocchi d’avena è un piatto perfetto per celebrare. Ma ecco qui la ricetta.

Ingredienti (per 2 persone)
500 gr di zucca
1 cipolla piccola
60 gr di fiocchi d’avena
2 cucchiai di semi di zucca non tostati
1 cucchiaino di curcuma
2 cucchiai di olio extravergine d’oliva spremuto a freddo
pepe nero q.b.
sale marino integrale q.b.

Pulire la zucca, lasciando la buccia, toglierle i semi e tagliarla a cubetti (più sono piccoli meno tempo ci vorrà di cottura). Mettere in una pentola 500 ml di acqua leggermente salata, metterci sopra il cestino della cottura a vapore con la zucca e la cipolla tagliata a pezzetti e cuocere per 15-20 minuti. Una volta cotta toglierla e frullarla insieme alla cipolla con un minipimer per ottenere una purea. Mettere i fiocchi d’avena nell’acqua rimasta della cottura a vapore e farli cuocere per 5-10 minuti, girando con un cucchiaio.  Una volta cotti (si sarà formata una sorta di crema, il porridge appunto), unirli alla purea di zucca, aggiungendo la curcuma, il pepe e l’olio. Aggiustare di sale e servire nei piatti spargendo i semi sulla superficie.

Non hai ancora l’ultima versione del libro Psicoalimentazione? Acquistalo subito con un click in formato digitale. Clicca sulla foto.