Siamo tutti alla ricerca di modi sicuri per aumentare il nostro benessere, soprattutto quando invecchiamo. La salute dell’intestino e del cervello, così come la dieta e l’esercizio fisico sono tutti fattori da prendere in considerazione. E secondo i nuovi dati dello studio sulla salute degli infermieri, c’è un tipo di frutta a guscio, in particolare, che va presa in considerazione quando si tratta di un invecchiamento in buona salute: le noci.
Anche dopo aver tenuto conto di tutte le altre variabili che incidono sull’invecchiamento, le noci sono state le uniche tra la frutta a guscio ad essere associate a maggiori possibilità di invecchiamento in buona salute.

Lo studio sul consumo di noci

Lo studio di quattro anni ha incluso i dati di quasi 34.000 donne tra i 50 ei 60 anni, in cerca di legami tra consumo di noci e invecchiamento in buona salute. Alle partecipanti sono state chieste informazioni sulla dieta, la salute fisica, la memoria e altro, oltre ad essere sottoposte ad una valutazione della malattia cronica.
Coloro che avevano una sana salute mentale e nessuna grave malattia cronica, problemi di memoria o disabilità fisiche sono state definite come “anziane sane” e hanno rappresentato circa il 16% delle donne nello studio. E, cosa abbastanza interessante, mangiare solo due porzioni di noci alla settimana è stato associato con una maggiore possibilità di essere un “anziano sano” rispetto a una dieta priva di noci.
Recentemente è stato scoperto che le noci supportano anche la salute dell’intestino e del cuore, il che potrebbe spiegare alcuni dei numeri visti in questa ricerca. E non solo sono deliziose e versatili, ma il fatto che supportino la nostra salute mentre invecchiamo le rende ancora migliori.

Perché un invecchiamento sano è così importante

Man mano che le popolazioni continuano a vedere una vita sempre più lunga (il numero di anziani è aumentato dagli anni ’60), è fondamentale imparare di più su come sostenere la nostra salute con l’età. Secondo questo studio, si stima che i baby boomer (persone nate negli anni ’50) rappresenteranno il 21% della popolazione entro il 2034, con oltre la metà donne.
Con questo in mente, piccoli cambiamenti nella dieta come mangiare più noci possono fare molto per cambiare lo stile di vita e il benessere di qualcuno.
Va notato che poiché questo studio era solo sulle donne, sono necessarie ricerche per vedere se i risultati valgano anche negli uomini. Ma dato tutto ciò che sappiamo sulla salute dell’intestino e sugli omega-3, pensiamo di poter tranquillamente dire che un paio di porzioni di noci durante la settimana sicuramente non faranno che bene.

Come in ogni cosa, non bisogna esagerare, essendo un alimento mlto calorico e se in eccesso può causare infiammazione.

Se sei pronto a cambiare stile di vita, leggi e metti in pratica il libro “Psicoalimentazione”, che puoi facilmente scaricare CLICCANDO QUI o sulla foto qui sotto.

 

 

Fonte: Mindbodygreen